credenza, Kristina Dam Studio

Tre mobili contenitori per chi vorrebbe proteggere i propri oggetti senza nasconderli alla vista, ma delle vetrine non ne vuole proprio sapere.

Mostrare o nascondere? Se siete in procinto di acquistare un mobile contenitore per il vostro living ma siete assaliti dal dubbio se scegliere una credenza o una vetrina, ho qui per voi una terza via che potrebbe aiutarvi a sciogliere il dilemma: credenze sì, ma dall’aspetto “vedo, non vedo”.

No, non sto parlando di mobili dotati di super poteri, ma di contenitori dal design semitrasparente. Un ibrido tra la credenza e la vetrina reso possibile dall’utilizzo di determinati materiali. Può trattarsi dell’acciaio perforato, della rete metallica oppure della paglia di Vienna. In ogni caso l’obiettivo è comune: proteggere i vostri oggetti del cuore, rivelandoli alla vista in modo discreto. Qualche esempio? Eccovi accontentati.

Grid Cabinet, Kristina Dam Studio

credenza, Kristina Dam Studio

credenza, Kristina Dam Studio

Acciaio perforato e top in marmo nero. Dall’incontro tra questi due materiali all’apparenza così dissonanti nasce Grid Cabinet, la credenza firmata dalla designer danese Kristina Dam. Per chi pensa che gli opposti si attraggono.



Air, Design House Stockholm

credenza Design House Stockholm

credenza Design House Stockholm

La paglia di Vienna per le ante di una credenza? È quanto ha fatto Mathieu Gustafsson con Air, la credenza progettata per Design House Stockholm. Design scandinavo con un twist francese per un mobile capace di trasmettere una meravigliosa sensazione di leggerezza.

Louise, PELLE

credenza louise, PELLE

credenza louise, PELLE

Louise è una collezione minimale, creata dallo studio di New York PELLE, a partire da una riflessione sul passaggio tra luce e ombra. In questo caso il duplice effetto del rivelare e nascondere è dato dalla struttura in rete metallica. Un materiale dal carattere industriale accompagnato però da preziosi dettagli in ottone per un risultato super chic.

Allora, cosa ne pensate? L’effetto “vedo non vedo” di queste credenze vi attrae o gli ibridi non fanno per voi?

L’articolo Vedo, non vedo sembra essere il primo su Interior Break.

©